lang-it
Deutsch
English
Nederlands
Français
Español

Carrello

Menu
So bereiten Sie Ihr Boot auf den Winter vor

Come preparare la barca per l‘inverno

La stagione sta lentamente volgendo al termine e ci si trova così di fronte al difficile compito di proteggere le proprie barche dall'arrivo dell‘inverno. Le barche di norma possono trascorrere l'inverno sia all'interno che all'esterno, ma è possibile anche lo svernamento in acqua. Tutte le opzioni hanno i propri vantaggi e svantaggi. Quale sia il miglior tipo di rimessaggio invernale dipende anche dalla barca stessa, dal lavoro da eseguire e dalle condizioni assicurative del proprietario dell'imbarcazione.

Svernamento in acqua

Svernamento in acqua

Se stai pensando di lasciare la tua barca in acqua durante l‘inverno, dovresti considerare che non tutti i porti sono adatti a questo. Nelle acque con le maree o frequenti variazioni di livello dell'acqua una barca può venire danneggiata dal ghiaccio che galleggia. Per l’opzione di svernamento in acqua ti consigliamo di selezionare solo acque calme o zone con corrente costante che mantengano la barca libera dal ghiaccio. Assicurati inoltre che tutte le linee di ormeggio siano ancora in buone condizioni e, in caso di dubbio, sostituiscile o raddoppiale per evitare sfregamenti e scivolamenti. Se la tua imbarcazione trascorre l'inverno in acqua, dovresti controllarla regolarmente, se possibile.

Svernamento a terra

Se decidi di far svernare la tua barca sulla terraferma, puoi scegliere tra il deposito all'interno o all'esterno. Il vantaggio di riporre la barca all'interno è evidente: la barca è protetta e non esposta alle intemperie. Inoltre, è anche maggiormente protetta contro i furti. Lo svantaggio: un magazzino per il deposito è difficile da trovare in alcune zone. Inoltre, un magazzino di questo tipo è molto più costoso dello svernamento all'aperto.

Se il deposito all‘interno non è finanziariamente o organizzativamente possibile, la barca può anche svernare all'esterno, ma sempre coperta da un buon telone. Per l'inverno ti consigliamo teloni con uno spessore del tessuto di 150-250g/m². È importante che la copertura sia abbastanza grande e larga da poter essere legata sotto la barca, in modo che la barca sia ben protetta e che il vento abbia meno superficie d'attacco possibile. Allo stesso tempo, è importante garantire una buona circolazione dell'aria sotto il telone. Oltre al vantaggio economico, tenere la barca all'aperto ha anche il vantaggio di potervi avere sempre accesso e di poterci lavorare sia in autunno che in primavera con il bel tempo, senza dover rispettare gli orari di apertura dei depositi. Lo svantaggio: anche se la barca è ben protetta da un telone, è necessario controllare regolarmente che il telone non sia scivolato o danneggiato, soprattutto dopo tempeste e forti venti.

Per entrambe le opzioni di svernamento a terra, è essenziale lasciare asciugare la barca completamente prima del rimessaggio e di riporla su un piedistallo o un supporto sufficientemente alto in modo che il freddo e l'umidità del terreno non possano danneggiare lo scafo. Soprattutto nel deposito all'aperto, un fissaggio stabile e appropriato è fondamentale.

Svernamento a terra

Rimuovere tutto il possibile dalla barca

Che tu decida per lo svernamento in acqua, all‘interno o all'aperto – prendi tutto quello che puoi riporre altrove, all‘asciutto e al caldo fuori bordo. Ciò vale in particolare per alimenti e bevande, prodotti tessili e libri o carta. La biancheria da letto e ai sacchi a pelo, i materassi e le tappezzerie devono essere conservati in soffitta a casa o in cantina in un posto secco. Se ciò non è possibile, ti consigliamo di mettere in posizione verticale materassi e imbottiture per garantire una buona ventilazione. Inoltre, non dimenticare di portare fuori bordo i seguenti oggetti prima del rimessaggio invernale:

Attrezzatura di sicurezza (giubbotti di salvataggio, zattere di salvataggio, estintori)
Molti estintori non sono resistenti al gelo. La pausa invernale è anche il momento ideale per la manutenzione dei giubbotti di salvataggio e delle zattere di salvataggio. È essenziale che le attrezzature di salvataggio vengano risciacquate con acqua dolce e che i residui salini vengano rimossi.

Cime
Anche le cime e le funi devono essere sciacquate con acqua dolce prima di essere lasciate asciugare completamente. Inoltre puoi controllare che il materiale non presenti danni. Le cime possono poi essere semplicemente appese per il rimessaggio invernale. Non è consigliabile conservarle in una borsa. Questo può compromettere la resistenza della cima stessa. Cime consumate?

Oggetti di valore
A seconda di quanto sia sicuro l'ambiente di rimessaggio invernale, dovresti considerare anche la disinstallazione e lo smontaggio completo delle apparecchiature elettroniche per prevenire i furti.

Vele
Sciacquare accuratamente le vele con acqua dolce dopo l'ultimo utilizzo e lasciarle asciugare completamente. Solo allora rimuovere o allentare i listelli e arrotolare o ripiegare la vela. Assicurarsi che la vela non sia danneggiata e che non abbia bisogno di essere riparata. Le vele devono poi essere conservate asciutte e non eccessivamente al freddo e avere spazio a sufficienza, quindi è meglio posizionarle sopra uno scaffale.

Bombole di gas
Rimuovere dall‘imbarcazine tutte le bombole di gas e controllare che le aperture di scarico del gas non siano ostruite.

Contenuto del gavone
Svuotare completamente i gavoni posteriori della tua barca prima di riporla in inverno per assicurarsi che non rimangano a bordo oggetti di valore o cose che potrebbero danneggiarsi durante l'inverno o attirare parassiti.

Pulizia della barca prima dello svernamento

Lo scafo della barca, che rimane in acqua per tutta la stagione e durante la quale riceve poca attenzione, dovrebbe essere preso in considerazione durante i preparativi per l'inverno a terra. Una volta che la barca è fuori dall'acqua, le alghe e le cozze devono essere rimosse dallo scafo. Il modo più semplice per farlo è utilizzare un'idropulitrice ad alta pressione. Così è possibile rimuovere la vernice rovinata dal resto dello scafo e pulire il ponte e il telone. Se non hai a disposizione un'idropulitrice ad alta pressione, è possibile effettuare la pulizia anche a mano. Prestare attenzione durante la pulizia del telone e del ponte con l'idropulitrice ad alta pressione. Se il telone è un po' vecchio, la pressione potrebbe essere troppo alta e potrebbe danneggiarlo. Suggerimento: tenere una distanza sufficiente dal telone e dal ponte con l'idropulitrice ad alta pressione! I ponti in teak e le superfici rivestite, ad esempio con KIWI Grip, non devono essere puliti con l'idropulitrice ad alta pressione.
Uno smacchiatore anti-ingiallimento e detergenti speciali per imbarcazioni facilitano la pulizia dello scafo e, a differenza dei detergenti domestici, garantiscono la biodegradabilità. Presta particolare attenzione all'elica della barca durante la pulizia della barca. Si tratta spesso di una vegetazione molto rigogliosa, che compromette le prestazioni dell'imbarcazione. Anche la girante del log e il trasduttore devono essere puliti e controllati nel loro funzionamento. Pulisci delicatamente anche il ponte e il telone con l'idropulitrice e non dimenticare di sciacquare tutti i parabordi con acqua dolce per evitare che si formi uno strato di sale.

Lavorazione dell’opera viva prima del rimessaggio invernale

Una volta che lo scafo è stato pulito, è necessario controllare che l'intero scafo sotto la linea di galleggiamento non abbia subìto danni. Danni minori possono essere riparati individualmente con lo stucco. Attenzione: lo scafo deve essere completamente asciutto. In caso di gravi danni o bolle di osmosi, consulta uno specialista in caso di dubbio. Controlla anche lo stato degli anodi sacrificali e sostituiscili se necessario. Le condizioni climatiche autunnali sono ideali per rinnovare l'antivegetativa prima della pausa invernale. La maggior parte dei prodotti antivegetativi possono essere verniciati senza problemi sei mesi prima che la barca venga messa di nuovo in acqua. Consigliamo comunque di controllare sempre sulla scheda tecnica del prodotto della rispettiva antivegetativa. Nella nostra guida all’antivegetativa.troverai istruzioni dettagliate su come applicare l'antivegetativa, compresa una spiegazione video.

Stucchi e set di riparazione per barche » Anodi per scafo e elica » Antivegetativa »


Manutenzione dell'ancora, del verricello e della catena dell'ancora per il rimessaggio invernale

Se stai pulendo lo scafo per lo stoccaggio invernale con l'idropulitrice ad alta pressione, è necessario prestare sufficiente attenzione anche all'ancora e al gavone per rimuovere lo sporco e i residui di sale da entrambi. Controlla anche che la catena di ancoraggio e il grillo non siano danneggiati e, se necessario, sostituiscili. Anche il salpa-ancore e il barbotin devono essere puliti e, se necessario, applica il grasso. Se trovi residui di olio sul ponte vicino all'argano, questo potrebbe essere un segno di una perdita d'olio. E' quindi indispensabile controllare l'olio del tuo verricello.

Manutenzione dell'ancora, del verricello e della catena dell'ancora per il rimessaggio invernale

Preparare acqua e serbatoi a bordo per l‘inverno

L'acqua a bordo deve essere rimossa durante la preparazione per l'inverno, poiché l'acqua congelata nei serbatoi o nelle tubazioni può danneggiare l'imbarcazione. L'acqua nel serbatoio dell'acqua potabile, nella doccia esterna e nel boiler (di solito ha un proprio scarico) dovrebbe essere scaricata. Controlla se ci sono ancora valvole di scarico sul serbatoio e sulla pompa. Dopo aver scaricato l'acqua, il serbatoio dell'acqua potabile deve essere pulito e poi riempito con un antigelo atossico adatto agli impianti di acqua potabile. Tieni i rubinetti e la doccia in funzione fino a quando l'acqua colorata esce dai rubinetti. Per sicurezza, lascia aperti tutti i rubinetti e le valvole. Se c'è ancora acqua residua nei tubi, può fuoriuscire ed espandersi senza impedimenti durante il congelamento senza provocare danni. In alternativa, le pompe per acqua potabile possono anche essere completamente rimosse e stoccate al riparo dal gelo.

Anche la toilette di bordo deve essere svuotata dall‘acqua e il serbatoio di scarico deve essere svuotato e pulito per evitare danni causati dal gelo. Come per il serbatoio dell'acqua potabile, il WC deve essere riempito di antigelo e poi pompato fino a quando il liquido colorato esce dall'uscita di scarico. Questo assicura che l'antigelo sia distribuito nella pompa.

Prima dell'inverno controlla la presenza di crepe su tutti i tubi flessibili e, se necessario, sostituiscili. Controlla anche le fascette stringitubo.

I residui di acqua e olio nella sentina dovrebbero essere rimossi per il rimessaggio dell’imbarcazione. Per eliminare i residui di olio, gli appositi panni assorbenti sono l’ideale. La sentina deve quindi essere asciugata e le assi del pavimento sollevate in modo che sia ben ventilata.

Preparare le batterie e l‘elettronica di bordo per l‘inverno

La durata delle batterie di bordo può ridursi sensibilmente a causa della scarica totale delle batterie stesse e del freddo. Le batterie completamente scariche possono danneggiarsi in caso di forte gelo. Ci sono diversi modi per evitarlo.

È consigliabile togliere le batterie dall'imbarcazione nei mesi invernali e collegarle ad un moderno caricabatterie di conservazione al caldo. Se le batterie vengono collegate ad un accumulatore, possono rimanere collegate alla rete elettrica. Se i tuoi banchi di batterie sono troppo pesanti da rimuovere dall’imbarcazione, ti consigliamo di lasciarle collegate alla corrente a terra e spegnere tutti gli altri circuiti.

Se non hai accesso alla corrente a terra, lascia le batterie a bordo completamente cariche e pulisci l’area attorno ai poli della batteria. La pulizia previene le correnti di dispersione e le conseguenti scariche. Controlla la densità di acido delle batterie almeno ogni 2-3 mesi e ricaricale se necessario. Le batterie al gel esenti da manutenzione possono sopportare senza problemi lunghi periodi di inutilizzo a basse temperature.

Consiglio: Per evitare di dover riflettere troppo all’inizio della stagione su come collegare le batterie, consigliamo di fare una foto alle batterie dove i collegamenti sono visibili e riconoscibili.

Piccole batterie di allarmi anti-incendio, orologi, torce manuali e dispositivi GPS manuali dovrebbero essere rimosse completamente e installate nuovamente o sostituite all’inizio della stagione successiva in quanto queste batterie non sono ermetiche. Controlla anche il funzionamento dei rilevatori di gas e fumo e, se necessario, fissa appuntamenti con i tecnici per eseguire una prova.

Se hai una barca a vela, controlla l‘elettronica dell'albero e applica la vaselina sui contatti come protezione dall'acqua. Interruttori, fusibili, cavi e contatti a bordo devono essere controllati per verificare la corrosione e l'illuminazione dell'imbarcazione per un corretto funzionamento.

Svernamento del motore dell‘imbarcazione

Prima del deposito invernale è necessario eseguire una serie di operazioni, dalla sostituzione dell’olio e dei filtri, allo svernamento del sistema di raffreddamento. Sarebbe ottimale iniziare quando l’imbarcazione è ancora in acqua. Nella nostra guida troverai una spiegazione passo per passo per rendere il tuo motore diesel a prova d’inverno..

Cosa c’è da considerare prima del rimessaggio invernale?

Prima del rimessaggio, pulisci accuratamente il frigorifero a bordo e rimuovilo dall’imbarcazione. La porta del frigorifero, come le altre porte e armadietti a bordo, devono rimanere aperti durante l’inverno. Consigliamo anche di aprire le altre valvole marine dopo averne controllato la tenuta, la corrosione e l'ingrassaggio. Consigliamo inoltre di chiudere bene tutte le paratie e gli oblò, in modo tale che ci sia però ancora ricambio d'aria.

Le pompe di sentina manuali devono essere lavate e la membrana deve essere controllata per verificare l'assenza di crepe e tagli. Inoltre, lascia funzionare le pompe a secco per un breve periodo di tempo e proteggi la membrana con un sottile strato di glicerina dopo il controllo.

Sulle barche a vela si dovrebbe ispezionare anche il rigging (sartiame) e la chiglia: controlla terminali, golfare, sartie, perni e bulloni per verificare l'assenza di incrinature e corrosione e, se necessario, sostituiscili. Tutto quello che c'è da sapere per il deposito del sartiame e dell‘attrezzatura dopo la stagione si trova nella nostra guida.

Se il gommone è dotato di doppio fondo, questo deve essere rimosso prima del rimessaggio invernale. Sgonfia tutte le camere d'aria del gommone e puliscilo con acqua e sapone delicato o con uno speciale detergente per gommoni, quindi risciacqua accuratamente con acqua dolce. Non lasciare residui sulla barca che potrebbero danneggiare lo strato esterno. Rimuovi le macchie d'olio e di sporco e ispeziona il gommone per verificare l'eventuale presenza di danni. I danni minori possono essere riparati autonomamente, i danni maggiori devono essere lasciati nelle mani di uno specialista. Le parti in legno danneggiate possono essere sigillate con vernice per imbarcazioni. Svita le parti interne delle valvole e puliscile con acqua. Controlla le guarnizioni della valvola e sostituiscile se necessario. In inverno è cosigliabile conservare il gommone in un luogo buio, asciutto e fresco e mantenuto leggermente gonfio.

SVB utilizza cookies per garantire un acquisto facile e sicuro. Utilizzando le nostre pagine, accetterai l'utilizzo dei cookies da parte nostra. Per saperne di più...  Ok