Winch standard

Valutazioni
Produttori
Fascia di prezzo
Disponibilità
 
Categoria
Altezza
mm
Peso
kg
Finitura
Misura
Numero di marce
Tutti i filtri
Ispirati ai molteplici usi degli antichi argani, verricelli e paranchi, i winch sono destinati principalmente ad agevolare la manovra delle vele. Oggi sono indispensabili attrezzature di coperta soprattutto per le imbarcazioni a vela. Se desideri acquistare online un winch nuovo, SVB offre diversi marchi tra i più noti in commercio come ANTAL, LEWMAR, HARKEN e ANDERSEN in una vasta gamma di prezzi e opzioni. Per saperne di più su Winch standard...

A cosa servono i winch?

- Cosa sono i winch -

Il winch è praticamente un riduttore di sforzo, una leva rotante che permette un vantaggio meccanico nella regolazione delle manovre correnti di scotte, drizze, amantigli e tutte le cime da cazzare. Solitamente noti a svolgere benefici meccanici nella regolazione delle scotte e delle cime di “tonneggio” a poppa e prua per le manovre di ormeggio in banchina, hanno forma cilindrica, asse verticale e dimensioni variabili per potenza richiesta. Nel winch manuale l’energia viene fornita dalle nostre braccia tramite la maniglia (leva) che agendo sull’asse del tamburo demoltiplica il carico applicato dalla cima sulla superficie esterna della campana. Ha un sistema di ingranaggi interni che permette di issare, cazzare e “mettere a segno” le vele riducendo gli sforzi cambiando “marcia” ottenendo due o più velocità ridotte quando il carico aumenta.

Quali sono le caratteristiche di un winch?

- Quale winch acquistare e come sceglierlo -

I principali criteri di scelta che influenzano le prestazioni di un winch sono: il rapporto di potenza, il rapporto di velocità (capacità di recupero) e il braccio di leva (lunghezza maniglia). I numeri marcati sulla campana corrispondo generalmente al modello e al rapporto di potenza. Il modello 30 significa che esercitando una forza da 1 kg sulla maniglia, si generano 30 kg di potenza sulla scotta o sulla drizza con un rapporto Power ratio di 30:1. La velocità del winch al contrario della potenza non è indicata sulla campana, ma si ricava da apposite tabelle delle case produttrici. Un rapporto 1:1 consente una rotazione completa del tamburo ogni giro della maniglia con molta velocità di recupero ma poca potenza, mentre un rapporto maggiore consente più potenza con meno velocità di recupero. I più diffusi sono i winch a due velocità, dove in genere la 1° marcia è diretta o già ridotta e la 2° con un rapporto che parte di solito da 6 o 7:1 a salire. Il senso di rotazione della manovella per inserire le “marce” è alternativamente orario e antiorario. Nei winch “monomarcia” in senso antiorario la manovella gira invece a vuoto, in folle. Anche la lunghezza della maniglia condiziona la potenza del sistema di recupero. La manovella standard da 25,4 cm (10 pollici) ha una leva maggiore, con più potenza, rispetto ad una corta da 20 cm (8 pollici) che però è molto utile negli spazi stretti per un minor ingombro di circonferenza a vantaggio della velocita di rotazione. Si trovano anche quelle da 30 cm (12 pollici) ma più rare vederle per uso diportistico.

Come si utilizza un winch?

- Utilizzo e materiali dei winch -

Utilizzare correttamente un winch è un’operazione semplice, bastano alcuni accorgimenti per limitare gli sforzi non necessari aumentando la velocità di recupero. Prima di issare o cazzare bisogna fare sempre due giri di cima in senso orario attorno al tamburo recuperando l’imbando a mano fino a che la scotta comincia ad essere in tensione per poi recuperarla con la maniglia, manualmente o con il self tailing, con almeno altri 1-2 giri di cima. Per cazzare i movimenti delle braccia devono essere rotativi e coordinati col busto ed il peso per agevolare la fase di recupero. Le mani vanno tenute sempre protette e ben lontane dal winch. Per lascare lentamente “a segno” la vela, con una mano attorno al tamburo si accompagna lo scorrimento per evitare che si formino sovrapposizioni di colli e groppi. Per virare velocemente, rimuovendo la maniglia dal winch, si levano invece rapidamente tutti i colli dalla campana appena cambiate le “mura”. 

Il winch per la nautica viene prodotto in diversi modelli e materiali:

Alluminio anodizzato: d’uso comune, leggero, mediamente duraturo e col miglior rapporto qualità/prezzo, come il winch W8 ANTAL.

Bronzo naturale o cromato: Pesa fino a 20% in più rispetto all’alluminio, molto resistente ed in genere quello naturale è rivolto ai diporto d’epoca, come il winch OCEAN LEWMAR.

Acciaio inox: costoso e molto resistente e mantiene un aspetto e efficienza perfetta per molti anni, come il winch misura 40 ANDERSEN.

Come installare un winch?

- Manutenzione, dimensioni e costi di un winch -

L’efficienza di un winch dipende anche dalla posizione e montaggio. L’angolo di ingresso della cima non dovrebbe essere perfettamente perpendicolare ma avere un’angolazione tra i 95° e i 100° con il tamburo ed essere di circa 8° rispetto al piano orizzontale con una tolleranza di ±2° per evitare groppi o colli sovrapposti. 

Il winch ha una serie di ingranaggi azionati da un alberino e numerosi cuscinetti a rullo soggetti a notevole usura e necessita dunque di manutenzione per aumentarne la durata. Pulire, ingrassare correttamente e regolarmente il winch è un’operazione manutentiva necessaria, doverosa e rispettosa. Si raccomanda di sciacquare spesso il winch con acqua dolce e ogni due stagioni in media smontare la campana per rimuovere il grasso in eccesso impastato da sabbia, polvere e sale ed ingrassare solo gli ingranaggi, ad esempio con un lubrificante universale per verricelli, cuscinetti e pignoni con kit di manutenzione appositi. Quando un winch viene fatto girare "a vuoto" deve compiere molti giri. Più ne fa, meglio è!

Se ti stai chiedendo quanto costa un winch, i prezzi variano in funzione della misura del modello, dal più piccolo del 6 o del 7 con una fascia di prezzo tra 100 e 150 euro, come il winch standard W7 ANTAL, fino alle taglia 70 self-tailing a sfiorare 5000/6000 euro.

Come convertire un winch manuale in winch elettrico?

Esistono soluzioni per automatizzare i winch tradizionali. LEWMAR ha previsto, solo per alcuni modelli, un kit motore di conversione per EVO e un kit motore di conversione per OCEAN da sottocoperta. Per quelli non elettrificabili esiste in alternativa la maniglia elettrica WINCHRITE. Quest’ultima non sacrifica spazio all’interno, può lavorare su più winch, non usa energia direttamente dalle batterie di bordo e si possono ottenere fino a 110 rotazioni al minuto. Lungo circa 40 cm, pesa meno di tre kg ed è sempre utile a bordo! Esistono anche adattatori, come gli adattatori iWinch per avvitatori elettrici, per quasi tutti i tipi di winch presenti sul mercato, che consentono di issare la randa, sollevare l'ancora o il gommone con un semplice ma potente avvitatore elettrico provvisto di mandrino da 13 mm. 

Nella motorizzazione di un winch tradizionale il motoriduttore è il cuore della conversione ed il relè o il control box evitano al winch di superare i carichi di lavoro massimi consentiti per gli assorbimenti. L’estrema facilità di utilizzo delle soluzioni esaminate comporta però anche alcuni rischi. Ci vuole veramente poco a fare danni se non si tiene sempre d’occhio la manovra, un garroccio che non scorre, una vela non inferita bene, una drizza passata male o la vela rimasta impigliata nei lazy jack diventano imprevisti spesso disastrosi.

Quindi ben venga il winch “elettrificato” ma verificare spesso durante la manovra che non ci siano intoppi e incastri rischiosi per mani e attrezzature.

Categorie correlate

Per incrementare le performance di un winch sottodimensionato, il rinvio ad un sistema di bozzelli e paranco produce un vantaggio meccanico combinato notevole. Scegliere la giusta maniglia è un altro requisito performante: standard, a pomello o a due mani, da 8” (20 cm) o la più standard da 10, come la manovella in alluminio HARKEN. Un utile accessorio è la tasca per manovella per poterla conservare in sicurezza e averla sempre vicina pronta all’uso, come la custodia in PVC e la protezione per winch. L’efficienza dei winch è anche condizionata da stopper e organizer, come lo Stopper V-CAM814 SILVER ANTAL e lo Stopper XAS triplo SPINLOCK. SVB offre anche una vasta selezione di winch self-tailing.

Valutazioni e recensioni dei clienti

Tutte le recensioni (128.371)
Icona profilo utente

CLAUDIO P. il 02.12.2022

Ottimo fornitore

Icona profilo utente

Emilio G. il 01.12.2022

direi che l' attenzione la cliente è ottima, sicuramente RI ordinerò da loro, alcuni prezzi non sono in linea con il mercato, ma la maggior parte si ) consigliatissimi, grazie

Icona profilo utente

Sergio S. il 30.11.2022

Ampia gamma di materiali; tutti gli ordini effettuati sono stati consegnati celermente