lang-it
Deutsch
English
Nederlands
Français
Español
Supporto tecnico: +39 0694806238

Carrello

Mantenere e prenderti cura del motore diesel della tua barca

Proteggi il motore della tua barca dalla corrosione e dalla contaminazione, rispamia carburante e evita di inserire nell’ambiente gas di scarico inutili.
L’uso di olio per motore garantisce che tutto questo sia soddisfatto!

Motor Mood

Öl Mood   Il punto di partenza: il “Biodiesel“

Per ridurre le emissioni dei motori diesel in modo significativo, circa 10 anni fa è stata introdotta una norma che regola il livello di zolfo nel carburante diesel. Il livello di zolfo può essere pari ad una concentrazione di 10mg / 1kg di diesel contro il livello precedente pari a 350mg / 1kg. Oltre agli effetti positivi per l’ambiente, la riduzione dello zolfo influisce positivamente anche sulla qualità del gasolio e sul potere lubrificante naturale. Al fine di garantire che le pompe ad iniezione e gli iniettori dei motori diesel sia di automobili che di imbarcazioni sia in generale nell’industria dei veicoli siano soggetti solo ad effetti positivi, in relazione al potere di lubrificazione e che la riduzione dello zolfo non comporti effetti negativi, le raffinerie di combustibili hanno iniziato ad aggiungere alcuni additivi all’interno del diesel mineralizzato.


Inoltre si è riscontrato che tramite l’aggiunta del cosiddetto composto FAME – acidi grassi metilici - può essere ripristinata la viscosità ottimale del diesel. L’approvazione di questa composizione è stata data nel mese di ottobre 2009 con l’introduzione a livello europeo della norma DIN EN 590i. Oggi il gasolio disponibile nelle stazioni di servizio è costituito da circa il 7% da acidi grassi metilici. FAME è oggi conosciuto come biodiesel ed è diverso rispetto al diesel mineralizzato puro, dato che è composto da idrogeno, ossigeno e carbonio e quindi è idrosolubile.

Öl Mood  Il problema: infestazione di batteri o contaminazione tramite l’acqua.r

Nonostante si sia recuperato il potere lubrificante del gasolio in seguito alla modifica delle presenze di zolfo, i clienti notano aumenti di guasti improvvisi dei motori diesel marini. La domanda è ricorrente: il mio motore è abbastanza lubrificato? La risposta degli esperti di SVB è: SI. Ma il problema deriva probabilmente proprio dall’additivo di cui si è parlato e cioè del FAME / Biodiesel. Poichè come sopra descritto il FAME è solubile in acqua, ciò significa che può essere miscelato con acqua e questo può creare umidità nella tanica del carburante. Così il Biodiesel in combinazione con l’acqua produce le condizioni ideali per il proliferarsi di acidi grassi liberi che sono la causa della corrosione e della ruggine nei motori, nei serbatoi carburante e nei sistemi in cui scorre il carburante. L’acqua nel serbatoio in particolare sotto forma di condensa sulle pareti dei serbatoi non è una rarità ed è pittosto difficile da evitare. Il Biodiesel che si lega all’acqua è anche il terreno di coltura ideale per i batteri, muffe e funghi. Una volta che questi microorganismi sono stabiliti si accumula una massa densa di batteri e detriti che comportano il blocco di filtri diesel e iniettori. Ciò è particolarmente comune quando il gasolio ristagna in un serbatoio per lungo periodo di tempo, il che accade comunemente a bordo di barche a vela. Il flusso diesel è ostacolato e il motore non riceve abbastanza carburante. Poi comincia a “balbettare“ e non si accende più quando è completamente intasato.

Dieselpest im Filter
Öl Mood

Öl Mood  Come trattare e risolvere il problema

Come è possibile evitare che il motore diesel venga contaminato dai batteri? In generale è quasi (ancora) impossibile prevenire completamente la formazione di acqua nel serbatoio. I proprietari di imbarcazioni dovrebbero quindi dedicarsi alla prevenzione e al controllo dei batteri. Offriamo a tal proposito un kit per testare la presenza di batteri nel combustibile (art 62303) del marchio Schülke. Idealmente ogni serbatoio deve essere completamente svuotato e fisicamente pulito nel momento del rimessaggio invernale preferibilmente prima che i segni della contaminazione si verifichino. Il biodiesel deve essere consumato o sostituito entro 6 mesi al massimo dato che il diesel stagnante supporta la moltiplicazione di microorganismi nocivi. Si consiglia inoltre l’uso di additivi. Additivi al carburante come i biocidi combattono la formazione di batteri e funghi nel combustibile e rimuovono i residui di combustione nel motore. Essi assicurano una composizione liscia del carburante e il miglioramento delle prestazioni del motore così come la riduzione delle emissioni e dei consumi. In particolare il produttore LIQUI MOLY ha una gamma di additivi particolarmente efficace che viene usata per prevenire la formazione di batteri, prolungare la vita utile del gasolio e per fornire una protezione efficace contro la corrosione.


SVB utilizza cookies per garantirLe un acquisto facile e sicuro. Per saperne di più...  Ok