lang-it
Deutsch
English
Nederlands
Français
Español
Supporto tecnico: +39 0694806238

Carrello

Menu

Si riparte - è tempo di protezione sotto la linea di galleggiamento


La scelta dell'antivegetativa giusta per la verniciatura dell'opera viva è essenziale per un uso duraturo e senza pensieri della vostra imbarcazione e per ottenerne le migliori prestazioni. Uno scafo in buono stato garantisce la migliore manovrabilità e maggiore sicurezza con minor consumo di carburante. A seconda del luogo in cui si trova l'imbarcazione, del materiale della carena e del tipo di imbarcazione se a vela o a motore, cambia anche il tipo di antivegetativa da utilizzare.

In questa guida sull'antivegetativa, risponderemo alle domande più frequenti sul tipo di vernici da applicare sulla parte dello scafo denominato opera viva, daremo consigli e indicazioni per una verniciatura di successo della vostra barca e vi aiuteremo a scegliere l'antivegetativa adatta alle vostre esigenze.

Perchè usare l'antivegetativa?
Cosa accade senza antivegetativa?


Per evitare la formazione e l'accumulo di organismi vegetali, alghe e molluschi sulla parte immersa dello scafo è quasi inevitabile dover trattare la propria imbarcazione con prodotti antivegetativi prima della messa in acqua. Questo vale per le imbarcazioni che si trovano in acqua per lunghi periodi di tempo. L'antivegetativa impedisce che organismi viventi come cirripedi, alghe e macroalghe e altri invertebrati marini attecchiscano sulla parte sommersa dello scafo. Le vernici antivegetative contengono i biocidi, additivi come ossido di rame che ne impediscono la formazione. Esistono tuttavia approcci più ecologici come i prodotti SILIC ONE del marchio Hempel che possono essere tenuti in considerazione.

I tre motivi più importanti per verniciare la vostra barca con antivegetativa
e cosa può accadere senza vernice:


1.) L'imbarcazione scivola meglio e più velocemente sull'acqua! Alghe e molluschi rendono lo scafo più pesante e la resistenza d'attrito aumenta. Questo fenomeno ha un effetto notevole sulla manovrabilità e velocità della barca.

2.) Manovrare diventa semplice! Qualsiasi incrostazione dell'elica, dell'elica di prua o del timone può essere pericolosa. Il tempo di reazione della barca alle manovre diventa più lento. Nel peggiore dei casi si può arrivare anche a guasti completi!

3.) Consumo ridotto di carburante! La maggiore resistenza dello scafo nell'acqua aumenta il consumo di carburante. Ciò comporta costi inutili e aumento delle emissioni di CO².


Antivegetativa autolevigante o a matrice dura. Quale antivegetativa è adatta per la mia barca?


Le antivegetative a matrice dura, come suggerisce il nome, creano una superficie dura una volta applicate, adatte per barche a motore veloci, trailerboot e imbarcazioni in secca. Le antivegetative a matrice dura del nostro assortimento sono:

Le antivegetative autoleviganti hanno un effetto autopulente e tramite l'azione meccanica perdono incrostazioni e vegetazione durante la corsa. Questo tipo di antivegetativa è ideale per le barche a vela:

Le antivegetative semileviganti / erodenti impediscono l'accumulo di strati di pittura e sono adatte per barche veloci:
INTERNATIONAL Trilux 33

Le antivegetative a strato sottile creano una superficie molto liscia che rende più difficile l'adesione da parte degli organismi marini. La superficie liscia è prodotta dall'additivo PTFE, che rende possibile una maggiore velocità e un minor consumo di carburante.
SEATEC GTI 30

Antivegetativa per elica Per le eliche e i piedi poppieri esiste una speciale antivegetativa, consegnata in bombolette spray, che ne rende l'applicazione più semplice possibile. L'antivegetativa Prop NCT del marchio Hempel , la Trilux Prop-O-Drev del marchio International o la AqualineOptima del marchio Jotun proteggono la vostra elica e il piede poppiero in modo affidabile contro l'insorgenza di incrostazioni e alghe.

C'è bisogno di antivegetativa per una barca con rimorchio?


Se si possiede una piccola imbarcazione che viene sempre alata dopo ogni utilizzo, non è assolutamente necessario usare antivegetativa. In questo caso deve essere assicurata pulizia regolare all'opera viva ed eventualmente preferita una pulizia a vapore dopo ogni utilizzo dell'imbarcazione. Se la barca rimane in acqua per diversi giorni si consiglia invece di applicare l'antivegetativa.

Quali indumenti protettivi sono necessari durante l'applicazione dell'antivegetativa?


Come già descritto la maggior parte dei prodotti antivegetativi contengono biocidi e altre sostanze che possono essere pericolose per l'uomo. Pertanto è consigliato leggere attentamente le etichette dei prodotti e utilizzare l'attrezzatura di sicurezza necessaria, nonchè gli indumenti corretti per la fase di stesura delle vernici.È particolarmente importante disporre di dispositivi di protezione adeguati. Per informazioni sull'attrezzatura necessaria, far riferimento a quanto riportato sulle confezioni di vernice da parte dei produttori.

Per ogni applicazione di vernice e antivegetativa utilizzare: guanti protettivi, occhiali di protezione e mascherina facciale idonea (con filtro antiparticolato per levigatura, con protezione contro i vapori di solvente per l'applicazione di antivegetativa e primer). Per proteggere tutte le altre parti della pelle e i vestiti consigliamo di indossare una tuta protettiva.



Quali materiali, ausili e strumenti sono necessari per applicare l'antivegetativa?


Per rendere l'applicazione dell'antivegetativa più semplice e veloce possibile sono necessari l'attrezzatura e gli strumenti giusti. Questi includono rulli e pennelli per l'applicazione dell'antivegetativa, nastro adesivo per indicare il confine della zona da trattare e un diluente o un pulente per pulire pennelli e in generale tutti gli utensili.

A seconda che la vecchia antivegetativa sia ancora in buone condizioni o che debba essere rimossa, potrebbe essere necessario acquistare un raschietto per vernice, una levigatrice funzionale con accessori adeguati o un sistema per rimuovere la vecchia antivegetativa.


Qual'è il modo migliore per applicare l'antivegetativa? È meglio con un pennello o con un rullo?


Per applicare la maggior parte delle antivegetative è possibile utilizzare entrambi i metodi. Solo per l'International VC Offshore EU e per l'International VC 17m il produttore raccomanda l'applicazione esclusivamente con il rullo.

Applicare l'antivegetativa con il rullo è di solito il metodo più veloce per grandi aree. Rulli che siano dotati di un sottile strato di schiuma e pelle d'agnello creano una superficie di alta qualità. Per risparmiare tempo, anche se con un risultato non perfetto, è possibile l'utilizzo di un rullo rivestito in Mohair. I pennelli sono invece adatti per superfici difficili da raggiungere, così come per piccole riparazioni. L'utilizzo del pennello richiede maggiore quantità di colore.

È possibile ottenere una superficie uniforme se si lavora in modo orizzontale e verticale. Le ultime pennellate devono essere molto leggere e verticali. È importante pulire il pennello ogni 30 minuti circa altrimenti i residui di vernice possono asciugarsi nel pennello rendendo le superfici meno uniformi. Generalmente si consiglia l'uso di pennelli di alta qualità per evitare che lo scafo appena verniciato sia „piumeggiato“.

Un suggerimento da parte dei tecnici di SVB: con pennellate a 45° si evita di lasciare strisciate.


Quanta antivegetativa è necessaria? Formule per il corretto calcolo della superficie.


Per determinare la quantità necessaria di antivegetativa è necessario prima calcolare la superficie totale della parte dello scafo che si trova sotto la linea di galleggiamento. Questo calcolo varia leggermente a seconda che si possieda una barca a motore, a chiglia corta o chiglia lunga, come rappresentato nella seguente panoramica del produttore International:

Informazioni

LÜA = Lunghezza fuori tutto ● LWL = Lunghezza linea di galleggiamento ● B = Larghezza ● TG = Pescaggio ● F= Bordo libero ●
1 Piede = 0,3 Metri ● 1Metro = 3,281 Piedi ● 1 Piede quadrato = 0,098 Metri quadrati ● 1 Metro quadrato = 10,764 Piedi quadrati ● 1 Gallone = 4,545 Litri ● 1 Litro = 0,219 Galloni


La mia antivegetativa è in buone condizioni. Devo rimetterla?


Se l'antivegetativa presente è ancora in buone condizioni alla fine della stagione, dovrebbe essere applicato un nuovo strato di antivegetativa per la stagione successiva. Tuttavia, l'efficacia dell'antivegetativa dipende non tanto dal numero di strati, ma piuttosto dallo spessore. Per applicare il nuovo strato, procedere come segue:

Ho comprato una nuova barca e non so quale antivegetativa sia stata applicata in precedenza


Se non conoscete l'antivegetativa utilizzata in precedenza, ad es. al momento dell'acquisto di una barca usata, applicate uno strato di primer (ad es. International Primocon ) e quindi applicate l'antivegetativa scelta. Per cambiare antivegetativa fate riferimento alla tabella di compatibilità qui sotto o contattateci per maggiori informazioni.

* Antivegetativa non nota; ** Cattivo stato

Carteggiale l'antivegetativa esistente inumidita, sciacquare con acqua dolce e lasciare asciugare. La nuova antivegetativa può essere applicata direttamente. 

Rimuovere completamente l'antivegetativa esistente, ad es. con Interstrip AF. 

Applicare uno strato di primer come barriera, ad es. Primocon®. Applicare quindi l'antivegetativa selezionata.


La mia attuale antivegetativa International non è più disponibile. Qual è la differenza con i nuovi prodotti?



Come posso togliere l'antivegetativa precedente?


Per rimuovere l'antivegetativa ci sono 3 diversi metodi. Il metodo giusto per la vostra imbarcazione dipende dal tipo di antivegetativa utilizzata e dalle vostre preferenze personali. In tutti e tre i casi, è consigliabile fermare il passaggio dell'acqua e utilizzare l'attrezzatura di protezione appropriata prima di iniziare.

1.) Levigare
La levigazione dell'antivegetativa con una levigatrice elettrica ha il vantaggio di essere piuttosto veloce. Durante la levigazione è importante assicurarsi che le particelle non vengano inalate e aspirate. Occorre prestare particolare attenzione soprattutto in caso di rotondità, poiché è particolarmente facile danneggiare il gelcoat, arrivando al laminato. Lo svantaggio di questo metodo è che la struttura morbida del materiale antivegetativo causa l'ostruzione della carta abrasiva molto rapidamente. I dischi devono essere cambiati frequentemente, il che rende questo metodo molto costoso.

2.) Grattare con il raschietto per vernice
Rimozione dell'antivegetativa con un cosiddetto raschiatore per vernice, detto anche raschietto. Questa variante è molto più economica rispetto alla levigatura con una levigatrice, ma fisicamente molto più faticosa. È inoltre necessaria un po' di pratica per evitare di inclinare la lama e danneggiare accidentalmente il gelcoat. Nel migliore dei casi, scegliete un modello con attacco per aspirapolvere in modo tale da non dover rimuovere la polvere dal pavimento.

3.) Sverniciare
Prima di rimuovere la vecchia antivegetativa, è importante indossare indumenti protettivi adeguati e mescolare bene il prodotto (ad esempio International Interstrip AF o Yachtcare Antifouling Stripper) Lo potete quindi applicare generosamente con un pennello. Affinché i solventi abbiano un effetto migliore, si raccomanda di coprire la superficie verniciata con un foglio. Dopo circa 10 minuti è possibile testare con una spatola se il prodotto è già efficace e se l'antivegetativa si toglie. Non lasciate mai asciugare lo sverniciatore completamente! Pulite poi accuratamente lo scafo trattato con acqua e spugna. I residui dello sverniciatore o dell'antivegetativa rimossa devono essere smaltiti correttamente.


La mia barca non è mai stata trattata prima. Come posso applicare l'antivegetativa?


Per eliminare della vecchia antivegetativa esistono 3 metodi. Quale sia il metodo più adatto alla vostra imbarcazione dipende dal tipo di antivegetativa precedentemente utilizzata e dalle vostre preferenze personali. In tutti e tre i casi, prima di iniziare, è necessario dotarsi dell'equipaggiamento protettivo suggerito.

In generale, tutti i materiali devono essere sgrassati, privi di polvere e asciutti prima dell'applicazione del primer e dell'antivegetativa. Super Cleaner funziona in modo eccellente per sgrassare. Sporcizia, olio, cera e residui di grasso appartengono al passato.

Applicate il primer sul fondo non trattato prima di applicare l'antivegetativa. International Gelshield 200 , un primer epossidico ad asciugatura rapida, è particolarmente adatto per barche in vetroresina. International Interprotect o International Primocon lavorano in modo affidabile su superfici in alluminio, piombo, acciaio e legno. Prestate attenzione agli intervalli di lavorazione tra le varie mani, fate riferimento anche alle schede tecniche del prodotto. Dopo la pulizia e l'applicazione del primer è possibile iniziare con l'antivegetativa. Un utile video sul pretrattamento dell'area sotto la linea di galleggiamento si trova qui: Video.



FAQ


Questo dipende da diversi fattori, come la velocità di navigazione, in quali aree/acque naviga la vostra barca e quali condizioni climatiche prevalgono. Generalmente si consiglia di applicare tre strati di un'antivegetativa autolevigante e due strati di un'antivegetativa a matrice dura. Poiché i diversi prodotti hanno diverse modalità di applicazioni, sul nostro sito Web sono disponibili maggiori informazioni sulla frequenza di applicazione degli strati nelle schede tecniche dei prodotti. Generalmente è meglio applicare più strati che meno di antivegetativa, soprattutto in aree ad alta abrasione (linea di galleggiamento, pala del timone e chiglia). Se non siete sicuri di quanti strati di antivegetativa sono appropriati per la vostra barca, vi preghiamo di contattare il nostro servizio clienti.

Un barattolo ancora chiuso di antivegetativa dura praticamente per sempre, almeno 1 anno. Un barattolo aperto dovrebbe essere possibilmente utilizzato tutto. Se ciò non è possibile un imballaggio a tenuta stagna aumenta la durata di conservazione.

Il tempo necessario per l'asciugatura dell'antivegetativa dipende dal prodotto. Per il tempo di essiccazione consultate le schede tecniche dei singoli prodotti sul nostro sito web o contattate il nostro servizio clienti.

In Olanda, in materia di antivegetativa nel settore privato si applicano direttive legali speciali. Le pitture subacquee contenenti biocidi sono ammesse solo se provviste di un numero di omologazione speciale. L'approvazione adeguata comporta costi piuttosto elevati per i produttori. SVB non ha nessuna antivegetativa per l'Olanda nel suo assortimento. L'antivegetativa approvata è più facile da reperire in loco. Naturalmente, è sempre possibile utilizzare antivegetative prive di biocidi come Hempel Silic One.

Una spedizione express di antivegetative o altre pitture e vernici non è purtroppo possibile, in quanto questi prodotti sono considerati merci pericolose e non possono essere trasportati per via aerea.

La temperatura deve essere compresa tra 10°C e 30°C e l'umidità non deve superare il 65%, in quanto ciò può influire sull'essiccazione della vernice. Non applicate mai l'antivegetativa alla luce diretta del sole o quando l'area da trattare è oggetto di lunghe esposizioni al sole. Evitate di applicare l'antivegetativa quando c'è vento.

Si consiglia di applicarla solo alcune settimane prima o appena prima della nuova messa in acqua perché i principi attivi della vernice iniziano a diffondersi subito dopo l'applicazione e l'antivegetativa potrebbe aver già perso parte della sua protezione se si applica troppo in anticipo.

SVB utilizza cookies per garantirLe un acquisto facile e sicuro. Per saperne di più...  Ok